Ponte Ottavi, la Nostra Storia
Ponte Ottavi Storia

Il Ponte Ottavi nasce nei primi anni del secolo scorso. Situato in via Ottavi, all'epoca periferia di Treviso, già negli anni '20 –'30 era un'osteria con cucina detta anche "l'osteria delle case Luzzati", di proprieta' di De Santi.

Nel 1939 passa la proprietà ad Attilio Caldato (conosciuto come Carlo): "ho sempre avuto l'osteria-trattoria; vendevo il vino a 20 cent. all'ombra, c'era il libretto dei debitori... ma i più poveri hanno sempre saldato i debiti. Finita la guerra ho fatto la sala da ballo (attuale sala da pranzo). Nel '50 era in piena attività. Conclusi i contrasti con il clero…. ho iniziato a fare ristorante. Ho fatto anche delle nozze, nell'ex sala ballo..." (intervista riportata per la gentile concessione dello scrittore Camillo Pavan).

Nel 1969, questa trattoria a Treviso passa alla famiglia Zanata, che, negli anni delle cene sociali dava sede alle società bocciofile, ciclistiche, motociclistiche della zona, continuando a proporre quella cucina tradizionale espressa in piatti quali: baccalà alla vicentina, seppie in umido con polenta, trippa alla parmigiana e cene a base di maialino.

Oggi, mantenendo le origini storiche di questa tipica trattoria a Treviso, abbiamo difeso la volontà di riscoprire quei sapori che hanno saputo caratterizzare la storia della nostra cultura.

Di seguito vi presentiamo una galleria fotografica contenente alcune foto storiche.

Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche Ponte Ottavi - Foto Storiche